Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

19 ottobre 2006

Piccoli problemi di virus

Ettipareva! Potevo forse perdermi la prima influenza della stagione? Ovviamente no, e infatti eccomi qui puntualmente imbacuccata come un palombaro con lo sciarpone e la borsa dell'acqua calda barricata in camera per non propagare germi a piè sospinto...
Responso del termometro: 38,5°.
Responso del portafoglio: -31,75 euro in medicine, antibiotici e ricostituenti ("Puoi sempre far finta di esserci andata in discoteca!", ha 'argutamente' suggerito Matteo).
Responso del medico: 4 giorni di letto senza uscire di casa.
Responso del capo ufficio del personale: "Rossella, come ben sai la tua posizione non prevede la malattia. Ovviamente sei libera di non venire al lavoro, se non te la senti, ma non potremo non tenerne conto nel momento in cui dovremmo rinnovarti il contratto. E immagino tu non ti sia dimenticata che scade proprio fra un paio di settimane...".
Un altro ricatto morale, l'ennesimo.
Eh già, perché non importa se in questi 5 mesi e mezzo non mi sono mai presa nemmeno 10 minuti di pausa caffè in più del dovuto e se quando gli servo mi incensano tutti a piè sospinto: adesso le mie sorti le deciderà il fatto che io vada stoicamente in ufficio con 38 e mezzo di febbre oppure no.
In realtà io ci andrei anche, intendiamoci. Non mi sento moribonda e andare a lavorare mi piace molto più che starmene a letto a non far niente. Ma stando così le cose è diventata una questione di principio: se ci vado, loro penseranno che io abbia ceduto alla loro minaccia perché ho paura di non essere confermata, e a me questa cosa - mi spiace - ma proprio non va giù. Quindi sto a casa per non dargliela perennemente vinta qualunque becero ricatto morale si sentano in dovere di inventarsi, assumendomi la responsabilità del rischio che corro: faccio male o faccio bene?
Rossella

7 Comments:

Anonymous achica said...

ma non riesci ad andarci lo stesso e a dare di stomaco sulla moquette del capo?

00:37

 
Anonymous Anonimo said...

tiragli una bomba molotov.

00:59

 
Anonymous Anonimo said...

Chiedi al padre di Matteo.

01:16

 
Anonymous Anonimo said...

Mah.....questi post mi sembrano di un altro mondo, 38.5 di febbre e ti ricattano?!?!?!Stai in casa al calduccio, la salute prima di tutto!

10:01

 
Anonymous Anonimo said...

io non capisco come certa gente non si vergogna a dire certe cose...

14:15

 
Anonymous Anonimo said...

mandali affanculo e cambia lavoro. Se necessario cambia citta' e se necessario cambia stato.
Se non vuoi o non puoi allora sopporta e taci. Sono mesi che si sente sempre la stessa filastrocca.
Consiglio a tutti la lettura della lettera del giorno di Severgnini:
http://www.corriere.it/solferino/severgnini/

18:09

 
Anonymous IO said...

Perché non vai ed attacchi l' influenza al tuo capo??? :-))) Cmq, pensa a guarire ... è meglio... la salute non te la dà nessuno... E ricorda, pe guarire vale la regola delle tre L : Letto Lana Latte (caldo).

15:49

 

Posta un commento

<< Home