Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

22 gennaio 2007

A Sud del mondo

Poco fa mi ha telefonato Donata, una mia ex compagna di Università di Messina che, per una serie di motivi personali, non ha potuto terminare gli studi qui a Milano ed è dovuta tornare in Sicilia.
La voglia di sbattersi e lavorare non le è mai mancata: diploma di ragioneria, qualifica di 'addetta segretaria d'azienda', avendo dovuto rinunciare a laurearsi ha sempre cercato di fare esperienza direttamente 'sul campo' (che spesso vale molto più di 5 anni sui libri) bussando a tutte le porte possibili, compresa quella dell'U.R.P.
Oggi mi ha raccontato che ha 'finalmente' - le virgolette sono d'obbligo - trovato un 'lavoro' - anche qui le virgolette sono d'obbligo - come segretaria in una azienda agricola con uno stipendio di 5 euro all'ora in nero per 5 ore di lavoro al giorno. Totale stipendio mensile: 500 euro. In nero. "Di meglio", mi ha detto, "non si trova: ho portato il Curriculum personalmente a tutti gli uffici che conoscevo e anche a quelli che non conoscevo, e c'era sempre qualcosa che non andava: ero troppo giovane, ero troppo 'vecchia' (a 27 anni?!?), non ero laureata, avevo poca formazione e via di seguito. E anche chi mi proponeva un impiego, era sempre in nero e per giunta mai sopra i 500 euro al mese: mi spieghi tu a chi ci si può rivolgere in condizioni simili?".

Mi piacerebbe saperlo. Non ci avevano per caso fatto credere che la Legge 30 sarebbe (o addirittura era) stata risolutiva nell'arginare il problema del lavoro in nero? A me sembra invece che non solo questo non è successo, ma c'è il rischio che la situazione al Sud precipiti del tutto, ancora più che al Nord - dove è comunque critica - se non affrontata d'urgenza.
Già, d'urgenza. Vallo a dire a chi continua a prometterci che "I conti si faranno tra 5 anni" come saremo ridotti tra 5 anni...
Sarà tutto un grande Sud. Il Sud del mondo.
Claudio

3 Comments:

Anonymous Anonimo said...

spero che non debbano passare altri 5 anni di agonia , prima di assistere ad una rivolta popolare contro l'associazione a delinquere rappresentata da questo sistema pseudo democratico dedito al furto e all'appropriazione indebita che sta portando alla rovina economica non solo i "giovani" 30enni e 40enni ma la stragrande maggioranza della popolazione.

09:13

 
Anonymous Silvia said...

Ciao, scusate se vi chiedo di dare un'occhiata al blog http://noesternalizzazionewind.blogspot.com/, ovvero il blog dei lavoratori Wind (stipendio € 1050 al mese) di Milano freschi freschi di licenziamento. Abbiamo bisogno di sostegno.

20:13

 
Anonymous Anonimo said...

e dopo vengono a dire che noi in Messico siamo il terzo mondo...que se callen, chachalacas!

03:39

 

Posta un commento

<< Home