Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

06 settembre 2007

Stronzbusters

Lo ammetto: per me leggere un libro è un po' come per un gatto entrare all'Aquafan. Infatti non mi ricordo quand'è stato che ho letto l'ultimo e men che meno mi ricordo che libro era...
Poi oggi pomeriggio sono andato alla Fnac e ho avuto l'illuminazione: il mio libro ideale era lì, all'ingresso, esposto in bella vista tra le nuove uscite, che sembrava quasi chiamarmi per nome e sussurrarmi «Comprami» meglio di Viola Valentino...
Si intitola "Il Metodo Antistronzi - Come creare un ambiente di lavoro più civile e produttivo o sopravvivere se il tuo non lo è" e l'autore è Robert I.Sutton, docente di Scienza dell'Ingegneria Gestionale all'Università di Stanford. Sulle prime sospettavo che si trattasse della solita americanata pseudomotivazionale di quelle che ti fanno credere che puoi risolvere tutti i tuoi problemi facendo un respiro, accendendo una candela e affiliandoti a qualche setta di improbabili santoni che ti risucchiano anima e portafoglio, invece mi sono dovuto ricredere: è un prontuario ironico e brillante sulle migliori tecniche per contrastare e combattere tutti gli "stronzi" - capi e colleghi - che popolano il proprio ambiente di lavoro. E mai come in questo momento, essendo stato depennato il Mobbing dai reati penali, la sottile soddisfazione di farsi giustizia da soli e prendersi la meritata rivincita su chi calpesta e infanga la dignità e la produttività di un lavoratore assume un sapore ancora più dolce.

Intendiamoci: non è la soluzione a tutte le dinamiche di sfruttamento, umiliazione e/o mortificazione che molti di noi conoscono fin troppo bene, però suggerisce alcune tecniche interessanti per provare a ribaltare la prospettiva e ad impugnare il coltello dalla parte del manico. Perciò, se avete avuto a che fare con uno "stronzo" che soddisfa in toto o in parte il seguente dodecalogo di misfatti:
  • Insulti personali
  • Invasione del proprio territorio
  • Contatto fisico non richiesto
  • Minacce e intimidazioni, sia verbali che non
  • Battute sarcastiche e prese in giro usate come scorciatoie per l'insulto
  • Email violente e distruttive
  • Attacchi allo status con l'intento di umiliare
  • Mortificazione pubblica o riti di degradazione sociale
  • Interruzioni sgarbate
  • Attacchi ipocriti
  • Occhiatacce
  • Trattare qualcuno come se fosse invisibile
ebbene, sappiate che il Bignami del "perfetto antistronzo" finalmente esiste.
Per saperne di più, potete anche dare un'occhiata al Sito Ufficiale (corredato di relativo Blog), dopodiché non vi resta che armare i vostri cannoni - di un po' di pazienza e qualche piccola astuzia - e colpire senza pietà...
Chi è causa del suo male, pianga se stesso!

Matteo

2 Comments:

Blogger Mr. Turbo said...

Siete tutti invitati sul mio blog:

Ingegneri Disoccupati

Vi aspetto numerosi.

20:14

 
Blogger ildemansionato said...

Interessante, grazie per la bomba editoriale. Vedr� di reperirlo anch'io anche se il mobbing nei miei confronti � cessato da un bel po' e sono stato trasferito ad uno sportello (e non credo che i nuovi colleghi facciano gli stronzi).

Ciao

18:41

 

Posta un commento

<< Home