Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

14 aprile 2006

Emozioni dentro l'uovo

Sono emozionatissima.
Ho firmato il contratto (a progetto), e martedì 17 (non è che porta sfiga... il 17?!?!) inizio a lavorare nella casa editrice. Mi hanno spostato la data mille volte, ma ora è ufficiale, ce l'ho scritto qui davanti. Co.co.pro. di 6 mesi, la cifra netta dovrebbe (dovrebbe...) essere circa 965 euro al mese, così mi han detto, l'orario è dalle 9 alle 18 ("Ma finiamo sempre dopo", mi ha spiegato Veruska) con un'ora di pausa pranzo.
Ora mando una mail a Claudio, devo troppo chiedregli dei consigli... ma come ci si comporta? Confidenza con le colleghe o meglio evitare? E con i capi è meglio fare subito vedere che si è in gamba o volare basso? Mamma quante domande, quanti dubbi, quanta ansia...
Sarà meglio rilassarsi ora: domani mi regalo top e gonnellina nuove, domenica pranzo di Pasqua con Alessio, una sua amica di CL e Franco (il suo collega... a cui davo ripetizioni di informatica!!!), poi lunedì maschera viso e tanto riposo per arrivare a martedì in forma.
Ma meriterò il posto che mi hanno dato? Piacerò ai colleghi e soprattutto alle colleghe? I capi mi apprezzeranno o sarà tutto un cazziatone unico???
Rossella

11 Comments:

Anonymous Anonimo said...

sono sicura che meriti il tuo posto...fatti vedere volenterosa e vedrai che andrà alla grande!
Anna

19:20

 
Anonymous Anonimo said...

Veruska? Chi e'la "segretaria" del capo? ;o))! Vabbe', ricordati solo che da ogni esperienza deve trarre qualcosa di utile per te. Devi venire fuori dicendo che, malgrado tutto, hai imparato qualcosa. Poi magari dopo sei mesi te ne offorno altri sei o magari niente ma vieni via con qualcosa in tasca, oltre al vuoto lasciato dai "mai sufficienti" 956 euro al mese! INBOCAALLUPO

22:13

 
Anonymous Anonimo said...

Martedi' 17? Ma di quale mese? Sul mio calendario il primo possibile martedi' 17 capita ad ottobre! Certo che se cominci cosi' sei messa male!!
Good luck!

22:18

 
Blogger doct.alfridus said...

Gia', e' probabile che sia martedi 18, visto che lunedi' e' Pasquetta, cioe' vacanza...
Ti stai emozionando troppo, cara Rossella: e' solo una offerta di lavoro, non fartene un problema ancora prima di iniziare.
Distenditi, non e' tutta qui la vita! La tua vita e'quella che ti resta dentro, se non te la fai sfuggire per l'emozione!
Vai li', e fai come sai fare, semplicemente: la voglia di far bene ce l'hai addosso, quindi non avrai difficolta'.
Ad ogni lavoro, la sua routine, non preoccuparti, nessuno ti chiede la luna, hanno gia' imparato tutti che per la Luna ci vuole un Atlas, e poche storie!
Vogliati bene, tutte le giornate passano comunque.

(L'importante e' riderci su)

Ciao! (e senza auguri, che' portano sfiga!)

doct.alfridus

00:52

 
Anonymous Anonimo said...

Madonna quante menate e quante paranoie per un posto a co.co.pro. di 6 mesi, nemmeno dovessi andare in guerra... senti, se sei così piena di ansie e paure, ti dò un consiglio: trovati un uomo ricco da sposare (ti consiglio Matteo: male che gli vada lo mantiene il padre a 1500 € al mese :D :D ) e fai la casalinga...

con simpatia

03:48

 
Anonymous Rossella said...

Mamma come sono fusa... martedì 18 sì! E per l'uomo da sposare? Sapessi se non ci ho già pensato!!! Ma Matteo no... quello mi cornificherebbe una sera sì e l'altra pure...

12:05

 
Anonymous Anonimo said...

Be Rossella, puoi sempre ripagare Matteo cornificandolo giorno e notte!! E dove e' finita la parita' uomo-donna!!! Altrimenti sceglilo come amante!!

14:59

 
Anonymous Precario sotto i mille euro said...

Scusa se te lo dico ma, secondo me, ti fai troppe menate per questioni insulse e futili.
Esempio: mi meriterò il lavoro? Meglio la scarpa col tacco o basse da ginnastica? Piacerò ai colleghi e alle colleghe?

Forse è perchè sei proprio a digiuno di lavoro, anche e soprattutto precario.

Mi spiace dirtelo ma ti accorgerai presto quanto la realtà è ben distante dalla tua proiezione mentale.
Spunto di riflessione: se scelgono una cocopro semestrale per farle rilulire le bozze un motivo c'è, non credi? Dai colleghi puoi poi aspettarti di tutto tranne che la solidarietà, questa sconosciuta.
Soprattutto se sono precari anch'essi.

E poi leggo male o si tratta di una miserrima cocopro di 6 mesi scarsi con meno di mille euro al mese?
A proposito: nel contratto c'è un punto inerente le ferie estive? Consiglio: controlla bene tutto, spesso fanno i furboni. In Rete trovi tutta la documentazione sulla cocopro e l'odiata legge30.

Comunque in bocca al lupo.
Anche se, personalmente, non ci punterei sopra troppe aspettative, di sicuro ti servirà come prima esperienza di lavoro vero.
All'alba di 26anni suonati.

Un collega, precario e, fortunatamente, disilluso.

11:50

 
Anonymous Anonimo said...

che fare? la soluzione è questa.
dipende. dal momento che non sai chi ti troverai di fronte, fai così. anzichè fare affermazioni tue, parla con la gente, facendo vedere di te solo due caratteristiche: che sei una persona disponibile e disposta ad ascoltare. fai domande su di loro(senza incalzare ed essere invasiva se vedi che non ti vogliono rispondere) e cerca di sapere subito cosa interessa ai tuoi capi. (sono dei perfezionisti? allora curerai i dettagli; vogliono successo e potere? adeguati alla loro linea e dai di te un immagine di successo, ecc, ecc)questo è un sunto ma...fidati: sia flessibile come l'acqua e avrai successo con tutti e in goni occasione!

13:57

 
Anonymous Leopoldo said...

Rossella complimenti!
E' un anno che sono senza lavoro
e dopo averne mollato uno che x 6 anni
era co co co poi co co. pro. e mi
ha portato a guadagnare anche 1800€
al mese.
Sperem di trovarne presto uno nuovo.
Ciao!
Pensa perito informatico!
Ti dò un consiglio apprendi il + possibile e non puntare al posto fisso
devi aumentare il tuo bagaglio culturale e professionale sempre!
Non farti spremere come un limone
e basta!
Ciau

00:05

 
Anonymous ace said...

Vai tranquilla e fregatene, vada come deve andare...
In bocca al lupo !!!.

18:23

 

Posta un commento

<< Home